Archivi tag: controllo ortografico

Vim: correttore ortografico

Sto usando molto Vim in questi giorni…

Non questo di Vim... :-P

Non questo di Vim... 😛

Sto scrivendo roba abbastanza lunga, sto scrivendo gli articoli di questo blog¹ e varie altre cose…
Tante ovviamente in lingua italiana. Stavo incominciando a sentire quindi l’esigenza di un controllo ortografico. Ho provato a vedere di usare direttamente aspell, ma senza risultato. Ho provato a cercare un correttore ortografico per Vim: l’ho trovato!

In realtà è dalla versione 7 che è stato implementato, solo che non ci sono i dizionari integrati. Sono gli stessi dizionari di OpenOffice.org ma leggermente modificati. Visto che sono praticamente fissato con i pacchetti, ho fatto il pacchetto con i dizionari per UTF-8 e latin1.

Il pacchetto si trova nel mio repository oppure a questo indirizzo.

Nel caso non usiate Debian o Ubuntu, non vogliate convertire i pacchetti con alien o vogliate installare manualmente i dizionari − magari anche di altre lingue − il metodo è semplice.
Basta andare a questo indirizzo e prelevare i file .spl da mettere nella cartella /usr/share/vim/vim72/spell².

Quei file sono versioni modificate, tramite le patch disponibili sempre al suddetto indirizzo, dei dizionari di OpenOffice.org . Casomai si volesse una versione un po’ più aggiornata della attuale, che risale a febbraio del 2008, basta prendere un dizionario più aggiornato di OpenOffice.org (se ce ne sono…).

Per attivare il controllo ortografico basta fare il comando

:setlocal spell spelllang=it

Mentre col comando (valido solo per gvim)

:setlocal mousemodel=popup

Si attiva il menu del tasto destro del mouse, che permette di selezionare le proposte del correttore ortografico dalla lista del menu contestuale.

È possibile integrare i comandi precedenti direttamente nei file .vimrc e .gvimrc della cartella Home per abilitarli all’avvio di Vim o GVim. Basta inserirli come righe nei file di configurazione senza i “:” (due punti) iniziali³.

Note

1. 😀 gh…
2. Sostituire il numero della propria al posto del 72 se la versione non è la 7.2.x .
3. Io ho messo l’opzione del mouse nel file .gvimrc, mentre il controllo ortografico lo attivo solo se necessario. Non è che serva molto un correttore ortografico quando si scrive un Makefile o uno script Bash…

Fonte: dizionari e foto.

Annunci